Riproduci video

i nostri valori

Uguaglianza. Coraggio. Immaginazione.

Per qualcuno sono solo parole. Per noi sono il bello della politica, di quella voglia di cambiare le cose per il meglio insieme ad altri. 

Oggi la politica fa fatica a intercettare la voglia di impegno che si respira nella società, a mobilitarla intorno a un ideale di cambiamento. Si vedono molti struzzi, che mettono la testa sotto la sabbia o si azzuffano tra di loro intorno al niente. Noi agli struzzi preferiamo le giraffe. Preferiamo chi alza lo sguardo e lo punta lontano, mantenendo i piedi piantati per terra. Preferiamo la politica di chi ama esibire idee, non muscoli. La politica di chi – quando vede un problema – cerca soluzioni, non colpevoli.

Nel campo democratico e progressista, che è il nostro campo, si sente un maledetto bisogno di questa politica. I partiti, vecchi e nuovi, fanno fatica a uscire dal tatticismo, a combattere a viso aperto – con coraggio e immaginazione – una battaglia per l’egemonia culturale di una nuova idea di progresso. È tutto un dire e non dire, rifuggendo dai problemi e dalle idee forti. Ci piaccia o no, populisti, sovranisti, destra, o chiamateli come diavolo volete, questa battaglia l’hanno invece combattuta e molte volte vinta negli ultimi decenni.

Ora tocca a noi.

Per questo abbiamo deciso di metterci in gioco. Non per sostituirci ai partiti, ma per combattere battaglie di idee che mai come oggi sentiamo necessarie. Vogliamo immaginare bisogni, prevedere strumenti, liberare soluzioni. Vogliamo tornare nei luoghi del conflitto e delle fragilità del nostro tempo. Convinti che, come ci ha insegnato Tina Anselmi, “per cambiare il mondo bisogna esserci”.

Vogliamo costruire proposte concrete per “portare avanti chi è nato indietro”, per dirla con Pietro Nenni. Realizzando una nuova idea di uguaglianza e giustizia sociale. Oggi, nel XXI secolo, non con gli strumenti del Novecento. Consapevoli che il compromesso socialdemocratico tra capitalismo e stato sociale appartiene alle grandi invenzioni dell’umanità, insieme alla ruota o alla penicillina. Ma che oggi va riscritto per un tempo nuovo. 

Non vogliamo fermarci di fronte a quelli che dicono “non si può”. Non vogliamo accodarci a quelli che per pigrizia ripropongono le ricette del passato.

Vogliamo costruire un’Italia e un’Europa diverse. Più ambiziose. Più giuste.

Volare è questo. Uno spazio libero e aperto di discussione e battaglia politica.

Volere, volare.

promotori

Volare è uno spazio libero dove costruire battaglie e campagne intorno a proposte concrete, che ridiano slancio, coerenza e visione alla cultura politica dei democratici e dei progressisti

gruppi di lavoro

Volare costruisce le sue battaglie a partire dagli spunti dei suoi gruppi di studio: “ALT. Fermiamoci a pensare – Ambiente Lavoro e Tecnologia”