NextGenerationEU e il bilancio di sostenibilità come metodo diffuso di monitoraggio dei dati.

Condividi su

di Matteo Reale
In questi anni la rendicontazione non finanziaria da parte delle organizzazioni ha visto uno sviluppo sensibile, per effetto delle sollecitazioni degli stakeholder di diverso livello a conoscere gli obiettivi di valore anche sociale a lungo termine. La spinta viene soprattutto dai soggetti (come il territorio o i consumatori), che non sono direttamente raggiunti dai risultati evidenziati nei bilanci di esercizio, ma che sono coinvolti dal perimetro d’azione delle attività.

Draghi e l’effetto sull’Europa (e l’Italia).

Condividi su

di Carmelo Cedrone

Non è una cosa da poco quanto avvenuto con la nascita del nuovo governo. Può rappresentare una scelta cruciale per il paese e per l’Unione, in piena crisi sanitaria ed economica, mentre tutto sembrava precipitare. Avevamo un governo in difficoltà, privo di strategia, bloccato sull’emergenza pandemica, rinchiuso in sé stesso, accerchiato dall’esterno da forze sovraniste che avevano fatto dell’antieuropeismo il loro portabandiera.

L’anno che verrà

Condividi su

di Tommaso Nannicini

Il 2020 è stato un anno terribile, duro, in cui una pandemia ha generato ansie e fragilità economiche, conficcando ferite profonde nel nostro cuore, individuale e collettivo. Ferite che faranno fatica a cicatrizzarsi: persone che se ne sono andate senza un saluto; sogni, lavori e investimenti che rischiano di non avere un futuro; bambine e bambini che hanno perso conoscenze e socialità fondamentali per crescere; disuguaglianze già intollerabili che si sono allargate; la solitudine di chi non aveva un tetto dove dormire e si è ritrovato anche senza un sorriso da incrociare; la solitudine di persone con disabilità che hanno subito la violenza dell’isolamento; la solitudine di chi non sa quanti anni avrà ancora per recuperare quegli abbracci che ti fanno sentire vivo, per recuperare quel senso di essere ancora utile al mondo trasferendo amore e conoscenze alle generazioni che sono arrivate dopo di te.

La (triste) rinuncia al desiderio di genitorialità

Condividi su

di Emanuela Mastropietro

Da diversi anni ormai siamo abituati a leggere questi titoli. Siamo talmente abituati che neanche ci chiediamo più che cosa significa tutto questo. Sappiamo, perché ce lo dicono i giornali periodicamente, che l’invecchiamento della popolazione ha gravi ripercussioni economiche, sociali, sanitarie e di sostenibilità del nostro prezioso sistema di welfare.